Mentoplastica

Stampa Consenso

  La mentoplastica additiva consiste nell’inserimento di un’apposita protesi (impianti alloplastici) davanti all’osso mandibolare, in modo da aumentare la proiezione e, qualora necessario, la larghezza del mento, aumentandone le proporzioni orizzontali. È un intervento chirurgico che consente la correzione del profilo e della forma del mento, qualora sia piccolo o moderatamente arretrato, senza alcuna discrepanza verticale in termini di lunghezza facciale. Tale intervento è indicato, qualora non sia accettata l’eventuale scelta alternativa di un intervento sull’osso mandibolare. L’intervento di mentoplastica additiva non modifica in nessun modo i difetti di occlusione (giustapposizione delle due arcate dentarie) eventualmente presenti: il loro trattamento è riservato all’opera dell’Odontoiatra Ortodontista e del Chirurgo Maxillo-Facciale

 

Continua a leggere